mercoledì 2 febbraio 2011

JUVE, credici! Il futuro è più bianco che nero!!

3 commenti
LA POSTA DEI LETTORI


Ma siamo messi davvero così male? 
Il periodo calcistico della Juventus , è davvero "brutto" ( esclusa la Coppa Italia nella quale non arriviamo in finale da 7 anni ) , brutto per gioco , brutto per risultati , molti pareggi , poche vittorie , sconfitte davvero difficili da digerire e una difesa a tratti imbarazzante.

Ma tralasciamo la parte del tifoso da bar , si potrebbe parlare dei passi  enormi in avanti della società Juventus .
L'anno prossimo diventeremo  la prima società in Italia con uno stadio di proprietà  che porterà ricavi enormi (solo la  cessione del nome cc. 75 milioni di euro )  , l'unica società in Italia tra le "big" con un bilancio pronto per il fair-play finanziario , una società che ha abbassato l'età media da 30 a 25 anni , che ha ridotto il monte ingaggi del 40 % , una società alla avanguardia in tutto , una società che ha dovuto rimediare a quasi tutti gli errori di costruzione della vecchia società Blanc ,Secco e magari ai propri errori di calciomercato vedi Motta , Traore ma che in tutto sono 4-5 mln di acquisti sbagliati in proporzione a un mercato da 50-55 mln di euro, e che ha reagito al  duro colpo finanziario e non solo  di "Calciopoli" a cui poche società nel mondo avrebbero ritrovato la forza di creare una nuova squadra che presto diventerà un modello da seguire come lo è stata in passato , una squadra che viene dal 7° posto dell'anno scorso e dalla cessione di giocatori inutili o utili e dall acquisto di ben 13 giocatori ( ossatura della squadra  Bonucci , Krasic , Aquilani , Quagliarella ) , una società che , attraverso la voce del suo presidente Agnelli ha  premesso che questo sarà un anno difficilissimo  di crescita e valutazione di altri molti giocatori e che a gennaio non c'era la possibilità di investire . La cosa più importante che mancava alla Juventus però , era una  società con un progetto serio e preciso  , che crede nei giovani ( lanciati 7 primavera  più altri baby talenti acquistati ) e un presidente  che si è impegnato , mettendoci la faccia ed il nome , e che punta per  l 'inizio della prossima stagione di arrivare più in alto possibile con innesti di qualità e con il duro lavoro di ogni dipendente e giocatore. 
Perchè vedere tutto così nero , perchè non metterci un pò di entusiasmo e ottimismo?
 
Buliga Radu

3 commenti:

  • 2 febbraio 2011 14:24
    Anonimo :

    Purtroppo i risultati di questo periodo non accompagnano e si tende a vedere più nero che bianco ma è evidente come ci sia stata una chiara inversione di marcia perchè i dati di quest’ultimo mercato sono inconfutabili e denotano come dietro ci sia non solo una pianificazione ma il rispetto totale di una delle linee guida + imprescindibili per fare quadrare i conti e ripartire : l’abbassamento del monteingaggi.
    Un’operazione come quest’ultima di mercato in entrata che prevede un giocatore come Matri in organico e l’uscita di Amauri non solo ci fa fare un salto qualitativo notevole in fase offensiva ma sancisce con un segnale forte l’idea di rilancio della squadra che ha in mente la Società. C’è solo bisogno di tempo, perchè sarà un processo graduale che prevede il conseguimento dei risultati sul lungo periodo. Fiducia! Z.P

  • 2 febbraio 2011 20:07
    Anonimo :

    Basta considerare il monte ingaggi passato da 115 a 100 milioni quest'anno, con la probabilità (visti gli ingaggi dei nuovi acquisti e gli ingaggi a scadenza) di scendere a 70 milioni (livello Roma per intenderci)

  • 2 febbraio 2011 23:18
    Anonimo :

    L'ossatura della squadra non la vedo proprio a parte buffon, del piero , sissoko krasic marchisio, tutti gli altri o comunque quelli nuovi sono tutti con diritto di riscatto abbastanza oneroso,, alla faccia della squadra che deve investire poco o che spende 4/5 milioni di euro ,,aquilani 16 milioni riscatto, quagliarella 13 milioni, matri 20 milioni di euro, non sono bruscolini,,,,

Posta un commento

Le più lette