lunedì 7 marzo 2011

PRIORESCHI: "Processo di Napoli? Se viene ricusata la Casoria o passa la legge sul processo breve...."

5 commenti
Ai microfoni di Radio Power Station nel corso della trasmissione "Tutti pazzi per la Juve" è intervenuto l'avvocato Maurilio Prioreschi, legale difensivo di Luciano Moggi al Processo di Napoli.

JUVENEWS.NET ha trascritto per intero l'intervista.


Avvocato bentornato ai nostri microfoni. Premettiamo che noi non compriamo più questo giornale ormai dal 2006, ma qui in redazione abbia sotto mano un articolo della Gazzetta dello Sport che dice: "I pm di Napoli ricusano la Casoria". Ci può spiegare questa richiesta da parte dei pubblici ministeri?

“E' la seconda volta che i pubblici ministeri di Napoli presentano una dichiarazione di ricusazione nei confronti del presidente Casoria. E' un'iniziativa di una gravità assoluta perchè credo che nella storia giudiziaria di questo Paese non sia mai successo che un pubblico ministero ricusi per due volte lo stesso giudice nell'ambito del medesimo processo. E' comunque un'iniziativa che denota due circostanze: la prima è che i pubblici ministeri hanno evidentemente il timore di perdere questo processo. La seconda, che è collegata alla prima, è che avendo paura di perdere cercano di dilatare il più possibile i tempi entro i quali arrivare ad una sentenza di primo grado.
Questa iniziativa la leggo in questo modo perchè i motivi che sono stati dedotti a sostegno della dichiarazione di ricusazione, non sono motivi che il codice di procedura penale vede come reali motivi di ricusazione. Sostanzialmente non è nemmeno corretto quello che scrive la Gazzetta dello Sport che non c’è serenità di giudizio, la Casoria avrebbe interessi ad assolvere gli imputati… Alla base di questa ricusazione ci sarebbero una serie di contrasti tra giudici all'interno di tutta la nona sezione del tribunale di Napoli presieduta dalla dottoressa Casoria. Tutto nasce da un esposto che i giudici della nona sezione hanno fatto al CSM contro il loro presidente e il CSM ha fissato nei confronti della Casoria un procedimento disciplinare, in cui sono testi anche i pm Narducci e Capuano. Ora il fatto che ci siano dei contrasti all'interno di un tribunale è oggetto di decisione da parte del CSM ma certamente non è oggetto di ricusazione perchè il CSM nel procedimento disciplinare può rilevare un'incompatibilità ambientale del presidente Casoria e trasferirla ad altra sezione, ad altro tribunale. Ma certamente con la decisione del processo Calciopoli il presunto contrasto tra giudici non ha nulla a che vedere ne è previsto dal codice come motivo di ricusazione. Aggiungo a conferma della gravità dell’iniziativa dei PM  che questo procedimento disciplinare si deve ancora celebrare. Questi fatti avrebbero dovuto rimanere riservati proprio per la tutela del buon nome della Magistratura di Napoli.”



Può aggiornare tutti coloro che vogliono giustizia su quello che è successo nelle ultime settimane, sul perito Porto e quant’altro?

“Qui ogni giorno ne vediamo una nuova, insomma. Pensavo di averle viste tutte in 25 anni di carriera e invece...  Il perito Porto ha detto che non riusciva a trovare alcune nostre telefonate ancorché i criteri di immigrazione delle telefonate sono sempre stati gli stessi che noi abbiamo utilizzato, quindi non si capisce perchè alcune si ed altre no. Ma noi nell'ultima udienza abbiamo fornito ancora una volta l’elenco con tutti i numeri, i progressivi delle intercettazioni, le date, gli interlocutori e adesso speriamo finalmente che riesca a trovare anche le ultime 27 telefonate che non riusciva a trovare e che tra l'altro sono particolarmente importanti.”

Quanto c'è il rischio che si allunghi ancora il tempo per la sentenza?
“Il rischio c'è perchè il codice prevede che il giudice ricusato non può emettere sentenza o concorrere ad emettere sentenza. Può fare attività istruttoria ma non può emettere sentenza. Non solo, i pm in questa richiesta di ricusazione hanno richiesto alla Corte d'appello di ordinare la sospensione del procedimento.”

Se venisse approvata la ricusazione della Casoria il processo si azzererebbe?
“Eh si, purtroppo. Si azzerebbe il processo e si rinizierebbe da capo, a meno che tutte le parti non danno il consenso ad utilizzare gli atti già compiuti. Stavolta la ricusazione riguarda solo la Casoria quindi si cambierebbe il presidente e non i giudici, ma francamente...”


Come si è giustificato il PM dopo aver dichiarato “piaccia o non piaccia non ci sono altre telefonate” alla luce di quanto è poi emerso in questi mesi?
Se io avvocato avessi fatto un errore di questo genere a danno di un mio cliente a quest’ora stavo ancora scappando….”


Un'altra cosa che terrorizza i tifosi che vogliono giustizia è la possibilità che il Parlamento possa approvare la legge sul processo breve. Se passasse questa legge che rischio correrebbe il processo di Napoli?

“Se la formulazione fosse identica a quella precedente all'estate sarebbe un processo praticamente morto, perché sono ampiamente decorsi i termini previsti per la fase dibattimentale.”


Quindi ci sarebbe prescrizione per tutti?

“No, ci sarebbe decadenza...”


E se passasse questa legge quindi i giornali continuerebbero a dire che Moggi è stato salvato solo grazie alla decadenza?

“La stampa e i media possono dire quello che vogliono ma quello che è avvenuto in 2 anni a Napoli è sotto gli occhi di tutti e solo che è in malafede non lo vede o non lo racconta.”


L’ha colpita la testimonianza di Fabio Monti del Corriere della Sera la settimana scorsa?
“Qui il problema è questo: un conto è essere sentiti da soli dal pubblico ministero e un conto è essere sentito a dibattimento quando ci sono gli avvocati della difesa che certe cose ai pubblici ministeri non le consentono di far affermare perchè le testimonianze si fanno sui fatti e non sulle chiacchiere o sulle confidenze. Questo è un processo in cui nella fase delle indagini preliminari sono state verbalizzate in violazione delle norme del codice di procedura penale impressioni e valutazioni. Ecco questo il codice non lo consente. Purtroppo sia i Carabinieri che i pubblici ministeri hanno fatto invece verbalizzazioni di questo tipo. E' chiaro che a dibattimento l'avvocato non consente di dire al giudice "la mia sensazione è questa". Bisogna riferire i fatti, se tu hai visto, hai sentito. Non un fatto che ti ha riferito un altro… Non le chiacchiere”


Ipotesi di radiazione sportiva di Moggi. Si può radiare una persona che non fa più parte di quel mondo?
“No, perché Moggi non fa più parte di questo ordinamento. Ma poi con quale faccia, dopo tutto quello che è emerso, parlano ancora di questa radiazione invece di fare procedimenti disciplinari a quelli che parlavano continuamente. Non ho paura di fare nomi. C’è addirittura Copelli, abbiamo visto tutti in che rapporti era con Meani, che è ancora in servizio e va ancora a fare l’assistente al Milan!! Ma io mi domando ma in Federazione cosa fanno?”

Ci riferiscono sul forum tifosibianconeri.com che Ferrajolo, presidente dell’Ussi, avrebbe detto che i tifosi della Juventus rivogliono Moggi perché vogliono tornare a vincere anche rubando?
Se ha davvero detto così quereleremo anche Ferrajolo. Chiederemo alla radio la registrazione del suo intervento. Errare è umano, perseverare è diabolico….
Io credo che Calciopoli sia stata un’allucinazione collettiva dovuta a delle informative costruite ad hoc e delle intercettazioni selezionate ad hoc per colpire Moggi e la Juve. Qualcuno in Federazione dovrebbe avere il coraggio di dire ABBIAMO SBAGLIATO! ”

L’amarezza di questo processo di Napoli è anche e sopratutto vedere come vengono riportate poi le udienze dai media. Nessuno ad esempio ha fatto notare che Minotti ha confermato nella sua testimonianza giurata che Sacchi, uno di quelli che si è erto a palatino della giustizia in questi anni, andava a cena con Bergamo e Tanzi.
Ma se la Juventus si fosse schierata dalla vostra parte nel processo, a livello mediatico la risonanza di questo processo sarebbe stata più importante?
Ritengo proprio di si. Certamente se ad alzare la voce non fosse solo l’avvocato Prioreschi ma qualcun altro non sarebbe male. Anche perché questo qualcun altro è Juventus è Fiat….”

5 commenti:

  • 7 marzo 2011 15:20
    Anonimo :

    ad elkann va bene così, ha voluto far fuori moggi e giraudo insieme a montezemolo, inutile girarci intorno. AA è solo una vittima di John.

    Ed è inutile se il processo finirà bene, speriamo...che Elkann dica che rivuole lo scudetto, lui non deve avere voce in capitolo.

    E' stato il primo a parlare nel 2006 ed io neanche sapevo chi era!! fate un po' voi..

  • 7 marzo 2011 19:49
    Anonimo :

    Dalla vicenda juve e dalle chiarissime parole dell'avvocato Prioreschi si capisce a che punto è arrivato il potere incotrollato della giustizia italiana, una serie di irregolarità e dichiarazioni fuori luogo (vedi il "piaccia o non piaccia") compiute dall'accusa.
    Nei paesi civili, dove vige lo stato di diritto la prescrizione è un istituto fondamentale a garanzia dell'imputato che non può essere sottoposto a vita alla manna di un ipotesi di reato che non trova riscontro nelle prove. Sempre in questi paesi grazie ad una maggiore efficienza ma anche al rispetto da ambo le parti delle regole del diritto la prescrizione arriva molto raramente, dopo 10 anni si può ammettere che rimangano irrisolti casi molto complicati.
    In Italia dove da 20 anni a questa parte, grazie ad un signore dell'italiano molto stentato, lo stato di diritto è rimasto solo in teoria, demolito in pratica dalle innumerevoli violazioni delle regole da parte dei PM con veri e proprio accanimenti verso persone, istutuzioni ,partiti e società, siamo arrivati al pardosso che la prescrizione è diventata l'unico mezzo per i pm per mascherare processi montati ad arte o meglio ad personam e lasciare, grazie a mezzi di informazione complici, la manna dell'esser considerato un farabutto al prescritto.

  • 7 marzo 2011 21:49
    Anonimo :

    Farsopoli 2006, la misera scusante di chi non è sportivo e non sa perdere, è moribonda, continuiamo a farci sentire, sui forum, blog, sui giornali, alle tv, gli Sportivi Italiani Vogliono la Verità, "piaccia o non piaccia"

  • 8 marzo 2011 11:55
    Anonimo :

    Dopo quello che ci hanno fatto nel 2006 non vorrei che ci prendessero in giro un'altra volta,dopo tutte le intercettazioni non ascoltate nel primo processo e quindi con del materiale accusatorio contro l'inter ed altri personaggi,a questo punto mi domamando perche' non fanno vera giustizia? L'unica risposta che posso darmi è che loro erano,anzi sono la vera cupola.Voglio solo giustizia perchè hanno ucciso la Juve.

  • 9 marzo 2011 12:46
    antonio argentino :

    blocchiamo il campionato assediamo la sede della lega calcio portiamo fiat e juve all'estero e' ora di ribellarsi

Posta un commento

Le più lette