martedì 23 febbraio 2010

"Blanc torna al Tour de France!"

1 commenti

"Tutti pazzi per la Juve" questa settimana ha avuto il grande piacere di ospitare il popolarissimo comico Beppe Braida, grandissimo tifoso bianconero.


Ciao Beppe, è un piacere averti qui con noi. Intanto prima di parlare della Juve ti volevamo punzecchiare su altri argomenti. Volevamo sapere ad esempio se hai ricordi dell’ultima Champions vinta dall’Inter e se hai paura che questa nuova Juventus possa avvicinarsi allo stile interista…

“Non ricordo l’ultima volta che vinsero la Coppa dei Campioni perché l’essere umano doveva ancora essere concepito. Ma adesso sono sinceramente più preoccupato per le nostre sorti. Non so se siamo diventati come l’Inter ma se continuiamo con troppi risultati negativi rischiamo di tornare a giocare il derby con il Toro, ma in serie B....”

Se il famoso inviato dei tuoi sketch Mingozzi facesse un collegamento da Arcore dopo la voce che ha accostato Galliani alla Juventus, cosa ci racconterebbe?

“Vedrebbe delle cose irreali come d'altronde sarebbe la presenza di Galliani alla Juve, anche se devo dire che visto gli attuali dirigenti bianconeri, ben venga anche uno come lui. Sicuramente sarebbe scandaloso, ma io penso a noi, per cui farei venire chiunque pur di risollevare la situazione.”

La tifoseria in curva canta “Blanc devi tornare al tour de France”. Condividi questo coro?

“Assolutamente si ed ora che lo conosco lo canterò anche io. Sono molto d’accordo perchè come sempre sostengo che ognuno deve fare il proprio lavoro, peccato che Blanc non sia capace di fare il presidente della Juventus. Lo dico per eccesso di amore nei confronti della Juve, perché io non sono uno juventino, sono un gobbo, che significa essere molto più che un semplice tifoso. Quindi parlo animato da un grande amore, questa dirigenza non è all’altezza della nostra storia.”

In redazione è arrivata voce che i tifosi vogliono farti responsabile di tutto ciò che riguarda la comunicazione alla Juventus, perché almeno tu faresti ridere in maniera sana e non come fa l'attualedirigenza.

“Io accetto volentieri e ringrazio i tifosi. Sarò allo stadio anche giovedì prossimo per la sfida di ritorno con l’Ajax e accolgo con piacere la loro proposta. E’ da tempi non sospetti che dico che Blanc non c’entra nulla con noi, anche quando in molti ancora non lo avevano notato.”

Potresti assumere Blanc al posto di Mingozzi?

“No, perchè Blanc è troppo serio, sembra un rappresentate di un agenzia di pompe funebri!”

Secco invece dove lo collocheresti?

“In un isola deserta a meditare sul suo ruolo, visti i tanti bidoni che ha acquistato in questi anni.”

Ma dopo queste tue dichiarazioni sei sicuro di andare allo stadio giovedì?

“Sicuramente si, io amo questa squadra e la vorrei vedere in un'altra situazione, per competere ad esempio in altre coppe che non sia l’Europa League.”

Viste le recenti vittorie con Genoa, Ajax e Bologna, secondo te avremo un po’ di continuità o torneremo presto a soffrire?

“Non lo so, di sicuro mi sono stufato degli sms che mi mandano i miei amici interisti, mi spiace averli ma d'altronde o li faccio fuori o me li tengo, ma l’amicizia credo sia una cosa importante e preferisco tenermeli. Spesso si parla di intercettazioni, e allora propongo di intercettare una dirigenza all’altezza. E poi mi stupisco molto di questo totale menefreghismo della proprietà, che non interviene in questa situazione.”

E di Mourinho invece, cosa ne pensi?

“Ha capito benissimo in che mondo viviamo, fa marketing, attira l’attenzione su di se, e visto che è un uomo che attira, noi avremmo bisogno di gente come lui e non certo delle persone che sono adesso alla Juventus che sono un inno alla tristezza.”

L’operazione simpatia è fallita, come tutto il nuovo progetto?

“Io rispetto Bettega per il suo passato fantastico alla Juve e non posso dire nulla contro di lui, ma dire che Blanc sia compatibile con un operazione simpatia è come dire che una ballerina di lap dance è compatibile col Vaticano.”

Sul forum J1897network scrivono che se il Milan ha Ariedo Braida, loro vogliono Beppe Braida alla Juve!

“Ringrazio tutti. Io la prima cosa che farei è aprire il portafogli per la Juve, tanto mica sono soldi miei. Gli attuali dirigenti ce l’hanno avuta la possibilità ma l’hanno sfruttata male. Per acquistare poi dei giocatori che non sono forti neanche al Subbuteo, come Poulsen, Tiago e Almiron, calciatori che non sono altezza della Juventus. In società serve gente competente.”

In che modo interverresti per risollevare le sorti della Juventus?

“Io pur di risolvere questa situazione interverrei davvero in modo deciso. Noi stiamo lavorando su uno stadio di nostra proprietà, cosa molto intelligente, ma c’è un piccolo fatto che forse non gli è chiaro. A questa dirigenza l’hanno detto che se questa squadra non vince, allo stadio non ci andrà più nessuno? Non possiamo prenderci ancora quindici anni di riflessione, con la squadra che abbiamo dobbiamo intervenire in maniera repentina. Quando si parlava di Benitez ho sentito un brivido di gioia, che si è subito placato quando ho iniziato a sentire voci su un possibile rinnovo di un anno per Zaccheroni. mi spaventano queste cose.”

Cosa ne pensi di Zaccheroni?

“Che se riesce ad aiutare veramente la Juventus compirebbe un miracolo. Però vorrei anche schierarmi dalla parte di Ciro Ferrara, perché la società probabilmente voleva avere l’effetto Guardiola visto la giovane età, ma dobbiamo anche dire che non hanno costruito a dovere una squadra competitiva come il Barcellona. Se quello doveva essere l’effetto Guardiola, se la sono giocata male. Io comunque continuo a ringraziare Ciro per il suo lavoro, ma cambiamo i dirigenti!”

Ancora oggi, dopo tutto ciò che ha fatto per la Juventus, in tanti non colgono l’occasione per rompere le scatole a Del Piero? Cosa ne pensi del nostro capitano?

“Nei confronti del nostro capitano non posso dire niente di negativo, è un uomo che rappresenta la Juve e tutto ciò che abbiamo fatto anche in passato. Gli dobbiamo il massimo del rispetto. Anche quando scherzando eccedo con le critiche contro la dirigenza io lo faccio da tifoso arrabbiato, ma se parlo di Alex dico invece che non si tocca perchè è la nostra bandiera. La tifoseria che ci sta ascoltando mi vuole in curva? Ringrazio per l’invito simpatico che mi stanno facendo e per il loro appoggio. Non vedo l’ora di cantare in curva con loro il coro"Blanc torna al Tour de France"!! Comunque anche io sono pazzo per la Juve e potrei far parte del vostro gruppo. Alla prossima ragazzi!!”

1 commenti:

  • 10 marzo 2010 21:16
    Anonimo :

    Ho letto le interviste con Giancarlo Padovan ed Alvise Cagnazzo come in passato avevo letto quelle di Gigi Moncalvo e Piero Ostellino. Avevo avuto le stesse sensazioni e le due ultime interviste non hanno fatto altro che avvalorare i miei timori, che avevo cercato di esternare più volte scrivendo sia sul sito del Members (http://www.juventusmember.com/site/ita/index.aspx), sia sui vari forum sempre di fede juventina. La riflessione che pongo alla vostra attenzione è la seguente: "Sembra ormai assodato che la Proprietà ha avuto un ruolo importante nell’avallare la retrocessione in serie B scaturita dalla sentenza di Calciopoli, come scopo precipuo quello dell’allontanamento della Triade e conseguente rifondazione della Società. Non riesco a capire il perché John Elkann abbia deciso di affidare la Società a personaggi completamente a digiuno di calcio come Blanc Secco e Cobolli Gigli. Quale ruolo ha avuto Franzo Grande Stevens, Luca Cordero di Montezemolo in tutta la vicenda visto che si parla sempre e solo della famiglia Agnelli ma non si tiene conto che anche il rampollo di famiglia, vista la giovane età, era anche lui a digiuno di calcio? Perché Tardelli si è dimesso, Montali se ne andato e a Cobolli Gigli molto elegantemente non è stato rinnovato l’incarico? Cagnazzo parlava dell’uomo nero che non esiste; credo invece che dietro le quinte ci sia stato qualcuno che abbia approfittato della buona fede, e dell’inesperienza, del rampollo di famiglia per ordire un vero e proprio golpe contro la Società. Credo che il popolo juventino abbia il sacrosanto diritto di conoscere la verità”. Buona continuazione di serata.

Posta un commento

Le più lette