venerdì 20 agosto 2010

Juve, ecco Krasic, addio Dzeko, Sturm Grazie

3 commenti


Una Juventus imballata nelle gambe e poco convincente nel gioco espugna per 2 reti ad 1 il campo dello Sturm Graz ringraziando gli austriaci per la libertà concessa sulle palle alte sfruttate prima da Bonucci e poi da Amauri.
La mancanza di qualità in mezzo al campo si è fatta sentire ancora una volta.
Lacuna che probabilmente non verrà colmata nei prossimi 12 giorni rimanenti di calciomercato.
E' finito il tormentone dell'estate:
nessuna possibilità di arrivare a Dzeko (Wolsfburg inamovibile sulle proprie condizioni), Elia dichiarato incedibile dall'Amburgo, la Juventus è stata costretta a ripiegare su Krasic, che fedele e poco ricercato da altre squadre ha aspettato la Juventus in tutto questo tempo.
Con l'acquisto di Krasic la squadra bianconera continua la sua opera di rinforzo fisico agonistico, ma il livello della qualità della squadra praticamente non migliora di una tacca.
Se non arriva il regista che da 4 anni si insegue, tutto passerà dai piedi di Diego...
E quando non gira, come contro lo Sturm, ne risente terribilmente tutta la squadra.
Basti pensare che si è reso più pericoloso Del Piero nei pochi minuti giocati piuttosto che il talento brasiliano....

3 commenti:

  • 20 agosto 2010 14:25
    Anonimo :

    Krasic è sicuramente valido e poi ha rifiutato il manchester city....voleva la juve a tutti i costi......la motivazione che non l'abbiamo preso prima e che si sperava nell'arrivo do dzeko.....

  • 20 agosto 2010 18:05

    C'erano forse dubbi che del piero fosse più pericoloso di Diego;è come voler confrontare il crine di cavallo (Diego) con la seta pregiata (Alex)osannata e standing-ovazionata in tutti gli stadi del mondo tranne purtroppo in quelli beceri e invidiosi italiani.Talvolta gli stessi juventini non hanno ancora messo a fuoco la grandezza di Alex:primo per partite giocate,primo per gol segnati in carriera e campionato, primo per trofei juve vinti,campione europeo e mondiale per club,campione mondiale per nazioni,2 volte capocannoniere,golden foot,più volte giocatore dell'anno italiano(votato dai tecnici e giocatori di tutti i clubs),più volte atleta italiano più amato,serietà e professionalità,educazione e sensibilità da portare a modello.Invece spesso vengono osannati grattini e mezzecalzette che sputano in faccia agli avversari e che sfidano gli arbitri a duello pur avendo vinto e prodotto per la propria squadra la centesima parte di quello che ha vinto alex.

  • 25 agosto 2010 09:02
    Anonimo :

    Diego è più forte di del piero,ormai il capitano si è fatto anziano

Posta un commento

Le più lette