lunedì 8 novembre 2010

Le pagelle di Juventus-Cesena 3-1

15 commenti

STORARI  6: Buona prestazione nonostante sia stato poco impegnato. Sicuro e concentrato svolge il suo compito positivamente.
GROSSO 6: Rientra dopo sei mesi ed offre una prestazione sufficiente sia in fase difensiva che in quella offensiva, vedi l’apertura per Salihamizic nel terzo gol.
SORENSEN 6: All’esordio stagionale causa emergenza. Buona intesa con Bonucci con qualche svarione difensivo dovuto all’emozione. Ovviamente da rivedere.
BONUCCI 6,5: Buona prestazione pur essendo orfano di Chiellini. Chiude con precisione e sicurezza. Deve ancora migliorare quando cerca di strafare in fase di impostazione.
MOTTA 5: Solita scarsa partita. Catastrofico in fase difensiva, impreciso in fase offensiva. Purtroppo in questo momento non c’è di meglio e quindi bisogna accontentarsi.
SISSOKO 6: Leggero miglioramento rispetto alle prestazioni precedenti ma non è il giocatore che conosciamo. Ancora lento ed impreciso, speriamo migliori presto data la situazione d’emergenza.
AQUILANI 6: Passo indietro. Questa volta non prende in mano il centrocampo come sa fare. Si limita a svolgere il compitino in maniera ordinata ma senza lampi.
MARCHISIO 6: Ordinato tatticamente ma impreciso e falloso più del solito. Ancora non si è capito se gradisce la nuova posizione a sinistra. Spostato a destra va un po’ meglio. Bene sul cross del secondo gol.
PEPE 6: Riposizionato a centrocampo come esterno non è certamente Krasic. Solita partita generosa ma con poca costruzione. E’ in calo.
DEL PIERO 6,5: 180 gol. E’ il più lucido in attacco e questo la dice lunga sul momento della squadra. Ci prova sia su punizione che con azioni personali. Infallibile come sempre dal dischetto.
QUAGLIARELLA  6,5: Buona partita fatta di quantità e qualità. Segna un bel gol e continua a creare problemi mettendo in campo grande generosità e concretezza. Ci fosse stato in coppa forse sarebbe andata meglio.
IAQUINTA 6,5: Sostituisce Del Piero ed entra subito in partita. Non è ovviamente al top della forma ma ha una gran voglia di fare bene e ci riesce con un bel gol alla fine.
FELIPE MELO 6: Forse è stato imprudente rischiarlo. Esce per un problema fisico. La speranza è che non si aggiunga alla lunga lista dell’infermeria.
SALIHAMIZIC 6,5: Prezioso come sempre. Diligente e pronto a svolgere il compito affidatogli dall’allenatore si fa trovare pronto per sfoderare il bel cross sul terzo gol.

All. DEL NERI 7: Sta gestendo una situazione molto difficile. Non perde comunque la calma tranne che nei primi 25 minuti quando vede la squadra sottomessa sul piano del gioco dal Cesena. Forza Gigi.

15 commenti:

  • 8 novembre 2010 11:04
    walter :

    tutto bene, però a grosso avrei dato mezzo voto in più, secondo me ha fatto un primo tempo "normale" visto il lungo periodo d'assenza, il secondo lo ha fatto molto meglio. ciao e sempre forza juve

  • 8 novembre 2010 12:16
    Davide :

    Complimenti per il 6 ad Aquilani che denota "profonda comprensione" del gioco del calcio. E' girato tutto intorno all'ex romanista, nettamente il migliore. Al punto che Del Neri ha potuto tranquillamente fare a meno di Del Piero dopo dieci minuti, avendo la possibilità di appoggiarsi a uno dai piedi buoni e dalla visione sempre lucida. Per fare le pagelle così non sprecatevi neanche. Ieri la Juve ha sofferto nel primo quarto d'ora, poi non ha praticamente mai rischiato. Cosa è questo voler ridimensionare sempre e comunque?

  • 8 novembre 2010 12:48
    Anonimo :

    @Davide: come anche per altre pagelle precedenti il bello del calcio è proprio questo: ognuno vede la partita a modo suo. Altra cosa è sostenere che la Juve non abbia sofferto nel secondo tempo contro il Cesena...in dieci...in casa.....;-D

  • 8 novembre 2010 13:17

    ieri ho visto la partita in tv concordo con Davide, Aquilani e Marchisio almeno mezzo voto in più, Melo non giudicabile per via dei minuti giocati, poi si soffre contro qualsiasi squadra, l'inter con il brescia, noi contro il cesena e via discorrendo

  • 8 novembre 2010 14:49
    Davide :

    Non è colpa della Juve se ha tifosi ansiolitici. Quanti tiri in porta ha fatto il Cesena nel secondo tempo? Ma anche nel primo, dopo il goal... Uno? Mezzo? Una sofferenza... E però era il Cesena. Invece contro il Milan? E ma ci hanno preso a pallate per 15 minuti. E con l'Inter? E ma loro hanno fatto due tiri di più in porta. E.... E basta!

    Aquilani è il fulcro del centrocampo juventino. Da quando è entrato in pianta stabile nell'undici titolare la manovra ne ha "leggermente" beneficiato. Gioca benissimo anche senza fare le capriole volanti l'ex romano de Roma

  • 8 novembre 2010 16:45
    Anonimo :

    Concordo con Davide.
    Ma che partita avete visto?
    Ecco la mia pagella:
    Storari 6
    Motta 5
    Bonucci 6,5
    Sorensen 6
    Grosso 5
    Pepe 5
    Marchisio 7,5
    Aquilani 8
    Sissoko 4,5
    Del Piero 6,5
    Quagliarella 6,5
    Iaquinta 7
    Melo 7
    Brazzo 6
    Delneri 7,5

  • 8 novembre 2010 16:55
    Davide :

    Melo da 7 perché si è fatto subito male?

    Iaquinta 7 e Del Piero 6,5 è un po' come vedere il mondo al contrario. Il capitano subito dietro Aquilani, ma solo perché ha giocato 50 minuti.
    Grosso e Pepe sono stati più che sufficienti

  • 8 novembre 2010 17:32
    Davide :

    Non l'avevo notato subito, ma penso che il pensiero qui sotto sia veramente volgare, per usare un eufemismo e non scendere allo stesso livello

    "DEL PIERO 6,5: 180 gol. E’ il più lucido in attacco e questo la dice lunga sul momento della squadra... "


    Alessandro sarà anche sportivamente vecchio, ma rimane pur sempre uno dei primi tre grandi giocatori italiani dell'ultimo ventennio. E la Juve sta passando proprio un bel momento. Per riprendere il pensiero di un compagno di tifo qui sopra, è vero che ognuno vede la partita a modo suo, l'importante, aggiungerei, è che la si veda sul serio la benedetta partita :-)))

  • 8 novembre 2010 19:31
    Anonimo :

    @Davide

    Melo è da 7 perché con lui in campo, nei quasi 20' in cui ha giocato, la Juventus ha trovato la quadratura perfetta a centrocampo. Sissoko ha fatto davvero schifo.
    Sono d'accordo con il 6.5 dato a Del Piero perché ha segnato il gol su rigore, ma gioca troppo per sè stesso e poco per la squadra. Anche Quagliarella a questo difetto: in attacco si cercano poco. Parere mio eh...

  • 8 novembre 2010 20:02
    Davide :

    Non ieri: Del Piero ha esagerato solo in un dribbling contro il Cesena. Per il resto ha sempre saltato l'uomo e dato respiro alla squadra, giocando ovunque e dando appoggio, vedi, per fare un esempio, l'azione all'altezza del calcio d'angolo conclusa con un colpo di tacco

  • 8 novembre 2010 22:48
    Anonimo :

    @Davide:...te sei fuori di melone. Come fai a dire che la Juve sta passando proprio un bel momento?.....le hai viste le 2 partite col Salisburgo?....

  • 8 novembre 2010 23:58
    Davide :

    E tu le hai viste le partite contro il Milan e il Cesena? Gustati un'anguria va'...

  • 9 novembre 2010 00:26
    Anonimo :

    @Davide:.......ma tu hai idea di cosa significa godere con la Juve?....pensa alla Juve degli anni 80...pensa alla Juve di Lippi.....pensa alla Juve di Capello.....QUELLO E' GODERE PER LA JUVE!!!
    Ricordati che la Juve non è una squadretta che si accontenta di fare una buona partita col Cesena!

  • 9 novembre 2010 11:01
    Davide :

    Con Capello godevo poco, con quelle Champions buttate al vento pur potendo contare su squadroni incredibili. L'impressione è che il fan base della Juve continui a rammaricarsi sul latte versato, leggi Calciopoli, ci si senta offesi in maniera perenne su tutto quello che hanno buttato addosso alla società, peraltro abbastanza ingiustamente. E così, l'ira aumenta giorno per giorno e buona parte di essa viene riversata anche sull'attuale struttura bianconera che non ha colpe. E che sta facendo bene, una crescita costante, pur in mezzo a tante difficoltà. E persevera l'idea malsana che comunque non si tratti di vera Juve, che la vera Juve sia solo quella del passato, soprattutto quella moggiana. E allora non si gioisce mai, non ci si accorge dei piccoli mattoni che ogni giorno vengono posti per provare a riportare su le quotazioni del nostro marchio prediletto. Il sospetto è che anche una possibile striscia di vittorie non possa cambiare questa musica stonata. Questi hanno cambiato tutto e pure sembrano viaggiare bene, giocano tutt'altro che male, segnano un sacco di goal, ma niente, c'è solo la Juve di Moggi. Cos' non si va da nessuna parte, si rema contro. Io preferisco tirarmi fuori da questo andazzo e valutare gli aspetti positivi, che aumentano. Pii fate voi...

  • 9 novembre 2010 11:47

    "Con Capello godevo poco, con quelle Champions buttate al vento pur potendo contare su squadroni incredibili."

    "(...)E che sta facendo bene, una crescita costante, pur in mezzo a tante difficoltà."

    "(...)Questi hanno cambiato tutto e pure sembrano viaggiare bene, giocano tutt'altro che male, segnano un sacco di goal"

    Parole sante, fratello... Parole sante.

Posta un commento

Le più lette