martedì 18 giugno 2013

LA POSTA DEI LETTORI - "JUVE, perchè MAROTTA non è sotto esame?"

2 commenti
..Quando un allenatore sbaglia paga e viene esonerato.
Quando capita ad un giocatore finisce in panchina e se sbaglia ancora in tribuna, se nuovamente fallisce è sul mercato.
Perchè questo ad un dirigente non capita ?
Sono ben 2 anni, lasciamo perdere gli altri perchè la Juve proprio come caratura e livello in quei periodi non appetiva, non era competitiva prima dell’avvento di Conte, ben 2 anni (terza estate con questa) che la Juve è tornata ambiziosa e con progetti vincenti rivelatisi poi vincenti anche sul campo, 2 anni di proclami auto dichiarati di famigerati acquisti di cosiddetti top player per l'attacco e invece si è rivelato più facile trovare la nebbia il 15 d'agosto che un top player sotto la Mole..
Parecchie sono state le figuracce rimediate a causa di sta barzelletta del top player marottiano e la mia previsione è che ne rimedierà un ulteriore quest'anno : incapacità, antipatia quindi indisposizione degli altri club a trattare con la Juve, patto oscuro tra squadre per non potenziare e non cedere nessun big alla Juve ? tutto fa pensare, tutto può essere. Ma qualcuno non faceva proclami e arrivava senza rumore, lasciando tutti attoniti e in visibilio, con a braccetto Ibrah e Cannavaro, così con semplicità, tanto per regalare un qualcosina proprio all'allenatore, nell'ultimo istante di mercato.
Va bene, non c'era la crisi e l'economia dei club italiani, unita all’interesse che il nostro campionato suscitava ai giocatori, era un po' diversa. I magnati stavano solo iniziando ad annusare il calcio mentre degli sceicchi neanche l'ombra.
 E’ ormai chiaro e limpido però, che alla Juve serva un personaggio che spicchi, che incuta rispetto e timore persino nel ruolo delicatissimo della campagna acquisti e cessioni. Il modello Bayern funziona anche perchè ha i vari Rumenigge e Beckenbauer, al Barcellona c'è Cruijff che tira le fila, al Real Madrid Zidane, e via dicendo.. Questi si che sono personaggi con i quali una società è persino timorosa ed onorata nel trattarci, ed un giocatore stesso sviene quando uno Zidane lo nota e viene per comprarlo. Io proporrei Pavel Nedved. Mi spiace dirlo ma, Galliani sarà quel che sarà e non stiamo lì a dirlo, perchè tutti conosciamo i metodi comunicativi megalomani e falsi, basati solo sull'apparire, ma senza sostanza, berlusconiani , intenti ad accaparrarsi lobotomizzando il popolo rossonero o peggio italiano, la speranza e il bene, però è innegabile dire che se lui avesse avuto in questi anni il budget di Marotta, mai avrebbe comprato e a quel modo Martinez per dirne uno e penso che un top player a casa l'avrebbe portato.
Faccio i miei complimenti a Marotta per gli acquisti di Pogba, ma li è di Raiola il lavoro ne sono certo, la capacità di strappare il miglior giovane del vivaio ad un club come il Manchester UTD, e a zero per giunta, non appartiene a tanti. Di Vidal, strappato proprio al Bayern per poco più di dieci milioni, e oggi ne vale il triplo, ed è considerato forse il migliore al mondo nel suo ruolo e per quella tipologia di gioco, e del buon e valoroso soldato Lichtsteiner. Tralasciamo e tralasciando l’affare Pirlo, che lui stesso all’arrivo era dato per finito, prima di giungere alla Juve nessuno di questi era un giocatore affermato a campione o quasi.
Quando si tratta invece di comprare un attaccante già affermato al grande calcio, non scommesse ricche di speranza, niente, non c'è la fa.. L’incapacità che io gli conferisco, è data dal fatto che ogni fine stagione e durante l’estate parla lui in prima persona davanti ad ogni ordine di stampa e tv di top player, se ne esce con battute del tipo Juvetic e quant’altro. Se non ci fossero le risorse economiche, lo sapremmo da subito a meno che non ci vogliano prendere ripetutamente ogni estate in giro, quindi dato che le risorse ci sono, ma il top player non arriva, allora significa proprio e solo incapacità, punto..

Bregolato Morris

2 commenti:

  • 16 luglio 2013 14:25
    Anonimo :

    Tralasci il fatto che in due anni ha costruito sulle ceneri della gestione blanc-cobolli-secco una squadra due volte campione d'Italia, e che fino all'anno scorso manco per 10 milioni al mese un giocatore affermato sarebbe arrivato.
    L'unica pecca finora è Martinez, per il resto tassello dopo tassello sta costantemente migliorando la formazione. Troppo facile poi dire che tutti i colpi messi a segno sono merito di tizio o caio.
    P.S: l'Apache chi ce l'ha portato, Galliani?

  • 11 agosto 2014 09:38
    Anonimo :

    Grande mister CONTE tutti possiamo sbagliare anche x inesperienza l'importante è imparare la lezione e non perseverare,ora che molti la denigrano poi rimpiangeranno,se potevo darle dei consigli forse avrebbe sbagliato di meno quello che non hanno saputo fare i suoi dello staff tecnico è si sono viste le carenze di molti giocatori non eccelsi,modulo di gioco ecc...ora ALLEGRI goderà del piatto pronto spero x poco.

    P.S. MISTER CONTE IO NON ALLENERAI LA NAZIONALE ORA è UN RISCHIO INUTILE,POI NON TORNEREI + ALLA JUVE VISTO CHE HANNO PREFERITO GLI INTERESSI AL CUORE.

Posta un commento

Le più lette